Trucchi & trucchetti per Windows, Linux & Co.

2 01 2008

Piccola raccolta D trucchi per pc in generale e per Windows e Linux:

CursorFX: creare il proprio cursore personalizzato:

http://www.stardock.com/products/cursorfx/index.asp

Stardock CursorFX è un’applicazione gratuita per Windows Xp/Vista che ci permette di creare i nostri cursori personalizzati o di modificare quelli già esistenti.
Tutti i cursori creati con CursorFX sono compatibili con l’interfaccia standard di Windows.

Come mettere un messaggio criptato in un immagine:

Il procedimento si basa su 4 semplici passaggi: selezionare e caricare l’immagine sul sito ViCiao (può essere in formato gif, jpg, bmp oppure png), inserire una password, scrivere il messaggio da inviare e infine il pulsante appropriato (codifica o decodifica).

Creare un sondaggio in uno Spaces o in un blog:

C’è un vero e proprio gadget che ti permette di creare un sondaggio!
EccoVi tutto il procedimento in poche righe:
1) Cliccate QUA e installate il gadget nello space;
2) Dopo averlo installato cliccate su ” Customize Poll “;
3) Potete personalizzare il colore di sfondo del vostro sondaggio (background color) e il colore del font (font color),ovvero della scritta nei rispettivi form;
4) Se volete un’anteprima di come sta venendo il sondaggio, cliccate su ” Preview ” mentre per tornare ai valori di default clicca su ” Reset “. Una volta completato tutto, cliccate su ” Save Settings “;
5) Cliccate su ” Create Poll ” e nel riquadro ” Poll Question ” inserite la domanda del sondaggio, mentre nei campi ” Poll Option ” scrivete le possibili risposte.
Fatto tutto, scegliete se volete un sondaggio basato sull’ ip o sui cookie e cliccate su ” Save “. The End!

Creare la vostra icona personalizzata:

Per creare una favicon per il vostro sito, potete provare Greenfish Icon Editor Pro: esso è in grado di lavorare con i files in formato ICO, CUR, PNG, XPM, BMP e JPEG, e può creare icone con risoluzione fino a 256×256 pixel (a 32 bit). Il programma è disponibile anche in lingua italiana.

Greenfish

Creazione e configurazione di account utente in Windows XP:

Creazione di un nuovo account utente:

1. Nella casella di riepilogo Scegliere un’operazione fare clic su Crea nuovo account.
2. Digitare il nome che si desidera utilizzare per l’account, quindi scegliere Avanti.
3. Fare clic su un tipo di account desiderato, quindi scegliere Crea account.

Modifiche ad un account:

1. Nella casella di riepilogo Scegliere un’operazione fare clic su Cambia un account.
2. Fare clic sull’account da modificare.
3. Selezionare l’elemento che si desidera modificare:

• Fare clic su Cambia nome per cambiare il nome visualizzato nella schermata iniziale per l’account.
• Fare clic su Cambia immagine per cambiare l’immagine utilizzata per rappresentare l’account utente. È possibile utilizzare come immagine dell’utente qualsiasi file di immagine presente nel computer.
• Fare clic su Cambia il tipo di account per cambiare il tipo di account allo scopo di aumentare o diminuire i diritti dell’utente nel computer.
• Fare clic su Creare/cambiare la password per creare o cambiare la password per l’utente e creare o cambiare il suggerimento.
• Fare clic su Elimina account per eliminare l’account utente dal computer. Quando si elimina un account, viene chiesto se si desidera salvare i file dell’utente nel computer.

Nota: non è possibile eliminare l’account di un utente che risulta connesso al computer.

Fonte: http://support.microsoft.com

Emoticon nascoste in Skype:

Impostare l’automessaggio – risposta automatica su Msn:

Il procedimento esatto per mettere il messaggio D risposta automatica su Messenger:

Scaricate gratuitamente msn Live Plus da QUI.
Installatelo ad msn chiuso. Dp avviate messenger e connettetevi. Cambiate stato e mettete “Non al computer”. Vi uscirà un opzione ( stato personalizzato ) che dovrete selezionare per poter mettere l’ autorisposta, il nome dello stato che volete dare e altro… Salvate le opzioni con ok o con applica e il gioco è fatto 😉

Creare un calendario per blog e forum:

Premetto che:
1. E’ necessario conoscere un minimo di html;
2. Occorre uno spazio web.

In pratica c’è un lungo codice pre-impostato, che modifichi di volta in volta con le dimensioni, le immagini, i colori, ecc…
Poi ti carichi la pagina sul web e inserisci il link in un i-frame.
Che in pratica è una “finestra” in cui puoi inserire una pagina web in un’altra. Non so se avete presente quei siti in cui cliccando i link Vi si aprono pop up nel centro della pagina lasciando il contorno uguale… Ecco, quello è un i-frame!

Veniamo a noi:

La prima cosa di cui abbiamo bisogno per la creazione del calendario è l’immagine di sfondo. La potete creare con qualsiasi programma di grafica e può avere una qualsiasi dimensione a vostra scelta. Assicuratevi che la zona dell’immagine in cui verrà inserito il testo ne permetta la leggibilità e sia sufficientemente grande, in modo da non avere le date troppo ammassate.
Veniamo ora al codice…
Abbiamo una prima parte con i marcatori consueti per una pagina html, poi il foglio di stile che definisce l’aspetto del nostro calendario e infine la tabella in cui viene inserito il codice javascript che fa funzionare il tutto.

Per modificarlo potete usare un normalissimo editor di testo come il blocco note di Windows, e salvare poi il documento con
estensione .htm o .html . Fate attenzione che il programma non aggiunga anche l’estensione .txt; per verificare che tutto sia corretto potete attivare la visualizzazione delle estensioni dei file per la cartella in cui avete salvato il documento
(Strumenti -> Opzioni cartella -> Visualizzazione e togliete la spunta alla voce Nascondi le estensioni per i tipi di file conosciuti).

Una raccomandazione: non usate Word, quando salvate il documento come html questo simpatico programma decide per i fatti propri di aggiungere qualche riga qua e là, col risultato di sporcare il codice.

QUI trovate il codice, come personalizzare il calendario e come hostarlo sul vostro sito / blog / forum.

Fonte: Non solo template

Come mettere i segnalibri sulla PSP:

Basta andare nel browser per internet, selezionare la voce “file”, poi dal menù selezionare “inserimento indirizzo”. Qui ti comparirà una tastiera con la quale scriverai l’indirizzo del sito scelto.
Poi basta fare invio.

Installare Gnumeric su Mac:

Ho trovato una dritta per installare Gnumeric su Mac!!!
Guardate QUA!
Per il download gratuito D Gnumeric visitate QUI.

Come far partire Windows senza la prima videata account e rimuovere la password:

Per entrare direttamente è’ necessario che l’utente non abbia password e devi quindi rimuovere la password di questo account:
Start/Pannello di Controllo/click sull’Account utente
Rimuovi password
Digitare la password corrente/click su rimozione password.

Cambiare il puntatore del mouse sul blog:

Si può modificare l’aspetto del puntatore del mouse quando questo è posizionato sui link. Questo è possibile perché a partire dalla versione 4 di Internet Explorer è stata implementata la proprietà CSS cursor. Il codice da utilizzare è:
Link
Al posto di “auto” si possono inserire i seguenti valori:

crosshair, default, hand, help, move, e-resize, ne-resize, nw-resize, n-resize, se-resize, sw-resize, s-resize, w-resize e text.

Questa è una proprietà implementata da Internet Explorer, quindi non è assicurato il funzionamento con altri browser.
Ad esempio Netscape Navigator 4.72 ed Opera 6.01 ignorano questa proprietà al contrario di Netscape Navigator 7.0 che la supporta.

Cambiare il puntatore del mouse su Ubuntu:

Per cambiare il puntatore del mouse, prima di tutto dobbiamo decidere quale vogliamo mettere, e per fare ciò basta andare sul sito Gnome Look e sceglierne uno D nostro gradimento.

Per installare il tutto, basta estrarre il file scaricato, andare nella cartella Home, cliccare in alto su VISUALIZZA >> MOSTRA FILE NASCOSTI e spostare all’interno della cartella .ICONS il files precedentemente estratto.
Per attivare il puntatore del mouse, andiamo in SISTEMA >> PREFERENZE >> MOUSE e sotto la linguetta PUNTATORI, selezioniamo quello che preferiamo.

Alcuni si possono addirittura installare da Synaptic! Provate questi:

sudo apt-get install comixcursors

Piccola precisazione: conviene copiare il file estratto nella cartella in /user/share/icons/.

Nella directory “home” non sempre si vedono le nuove impostazioni (non so il perché).

C’è anche un sistema più grafico per cambiarli, ovvero, dopo avere decompresso il file (es. quello di comixcursors) si trascina la cartella con i cursori voluti nel theme-manager di gnome e, ad installazione avvenuta non sceglier applica nuovo tema ma mantieni tema corrent, poi si va sulla gestione del mouse e si scelgono i cursori co-installati.

Attenzione: su ubuntu 7.10 non c’è la finestra cursori nel menu del mouse! Per i cursori si utilizza il menù “Aspetto”, trascinate il file .tar.gz del tema cursori ( o con estensione diversa ) sulla finestra “Preferenze dell’aspetto”. Poi scegliete Personalizza e nell’ultima scheda trovate i temi predefiniti più quelli da voi installati.

Come creare un cd Boot

Un CD di Boot è un CD che permette di avviare un PC e svolgere alcune operazioni fondamentali, quali l’installazione di un sistema operativo o la manutenzione dei dischi fissi. In pratica, un CD di Boot consente di accedere e lavorare su un PC privo di sistema operativo il cui disco di boot non funzioni più correttamente il cui sistema operativo sia corrotto e quindi impossibilitato ad avviare la macchina.

Per la creazione di un CD di boot sono necessari:

un masterizzatore;
una sorgente dei files di boot (che possa essere stipata nello spazio massimo di 700 MB, la quantità di dati registrabile su un CD normale). Normalmente va benissimo un dischetto
di avvio di Windows 98 (che fornisce anche il supporto per l’uso di unità ottiche), che occupa solo 1,44 MB di spazio;
un programma di masterizzazione per poter scrivere il CD di Boot.

Creata (o trovata) la sorgente di boot, chiamata per convenzione immagine, si può procedere alla creazione del proprio CD di boot. A questo punti si aprono due possibilità: procedere con il metodo “casalingo” oppure scaricare da Internet un programma adatto alla bisogna.

CD di Boot casalingo
Per esemplificare il procedimento di creazione di un CD di Boot riporto le operazioni da compiere con il diffusissimo programma Nero di Ahead software (www.ahead.de/).
All’avvio di Nero si sceglie di creare un CD-ROM (boot). Verrà visualizzata la solita finestra con diverse schede (o linguette). Le schede sono sempre quelle (ed è meglio non armeggiare con i parametri ISO preimpostati), tranne una: la fondamentale scheda “Boot”.

La scheda “Boot”
La scheda “Boot” è divisa in due parti. La prima permette di scegliere o una sorgente dell’immagine di boot tra un’unità logica (solitamente A:\ ,il floppy drive in cui si trova il dischetto di boot di Win98 ) o un’immagine già registrata su disco fisso (perlatro Nero comprende giù un’immagine
di boot, perfettamente usabile). Chi scegliesse di usare l’immagine pre registrata di Nero dovrebbe lasciare la dicitura “Italiano” nel campo “Boot Locale”. Chi vuole, può fermarsi qui e passare direttamente alla scheda “Burn”. La seconda parte della scheda “Boot” è riservata a chi vuol specificare ulteriori parametri:

Kind of emulation: essenzialmente si riferisce all’unità logica assegnata alla periferica di boot.
Scegliendo una delle “floppy emulations” l’unità (ottica) di boot si vedrà assegnare la lettera A, quindi il floppy disk drive del proprio PC diventerà, di conseguenza, B (e da DOS lo si potrà
utilizzare digitando B: seguito da invio); utilizzando una floppy emulation è vivamente consigliato emulare un floppy da 1.44 MB. Scegliendo invece “hard disk emulation” l’unità (ottica) di boot si vedrà assegnare la lettera C, quindi tutte le unità logiche presenti su disco fisso scalano di una lettera (C diventa D, D diventa E e così via); questo significa che per usare le varie unità logiche di disco fisso da DOS è necessario digitare (ad esempio) D: seguito da invio. “No Emulation” è un’opzione
per utenti esperti che utilizzano drivers propri.
Boot message: semplicemente un messaggio di benvenuto. Basta digitare nel campo il testo che si vuol veder visualizzare all’avvio della macchina.
Load sector (hex!): permette di impostare il segmento di memoria in cui caricare i files di boot.
Sconsiglio vivamente di armeggiarci. Il numero contenuto in questo campo deve essere espresso in notazione esadecimale.
Number of loaded sectors: permette di impostare quanti settori devono essere caricati in memoria prima
di eseguire il boot. Sconsiglio vivamente di armeggiarci.

Dopo aver impostato i vari parametri di boot è sufficiente premere il tasto “New” per vedere la classica finestra di Nero con i due file browsers. Guardando la barra di rimpimento del CD (quella che indica la quantità di dati che verranno scritti su CD) si può notare che lo spazio disponibile sul CD è ancora tanto.
In fondo quanto è necessario a rendere un CD un CD di boot è contenuto in circa 1.44 MB, il che lascia a disposizione ancora 698 MB di spazio. In questi 698 MB di spazio è possibile registrare qualsiasi cosa si voglia, purché avviabile da DOS. Tutto questo spazio può essere ottimamente impiegato scrivedo sul CD i programmi diagnostici e di recupero dati per i dischi fissi, ma questo non è il solo utilizzo possibile:
dato che lo spazio vuoto su CD non è vincolato ad alcun particolare uso, è possibile crearsi un proprio CD di boot altamente personalizzato.

Fonte: http://www.hwupgrade.it/

Come velocizzare il funzionamento della Rete locale con Windows XP:

Spesso si è verificato in ambito casalingo un certo rallentamento nell’utilizzo della rete locale con il sistema operativo Windows XP. Il problema dipende sostanzialmente da una funzionalità di controllo della banda installato nel sistema operativo. La funzionalità cui ci riferiamo è esattamente “Quality of Service Packet Scheduler”.
Nello specifico questa funzionalità è molto adatta nell’utilizzo di reti complesse, come quelle presenti in aziende, e consente di monitorare la banda utilizzata, la rete nella sua totalita’ e di incrementare le prestazioni in presenza di apparecchi HUB o SWITCH di rete. Talvolta in una piccola rete casalinga questa funzionalità può dar fastidio, in considerazione del fatto che riserva circa il 20 % della banda per evitare problemi di funzionamento della Rete.
Vediamo ora come rimuovere tale funzionalita’.
Andate su:
1- >START< IMPOSTAZIONI> PANNELLO DI CONTROLLO> CONNESSIONI DI RETE
2- Cliccate poi con il tasto destro del mouse sulla vostra connessione di rete e selezionate la voce PROPRIETA’.
3- Vi verra’ aperto il pannello di rete con tutti gli elementi installati.
4- Noterete che nella lista e’ presente anche la funzionalita’ “Quality of Service Packet Scheduler”.
5- Per rimuovere tale funzionalita’ dovrete semplicemente selezionare tale voce e cliccare sul pulsante DISINSTALLA.
6- In questo modo la funzionalita’ verra’ immediatamente rimossa

Fonte: IH Forum

Eliminare le cartelle condivise in XP:

Per quanto riguarda l’utenza domestica, le cartelle Documenti Condivisi e le sue rispettive sottocartelle, create di default dal sistema e utili per la rete, possono non risultare essenziali e a volte la loro presenza può risultare “ingombrante” per quanto riguarda lo spazio su disco. Dunque queste cartelle possono essere eliminate con una modifica da Registro. Aprire Regedit e individuare la chiave HKLM\Software\Microsoft\Windows\CurrentVersion\Explorer\MyComputer\NameSpace\DelegateFolders nella quale è presente la sottochiave {59031a47-3f72-44a7-89c5-5595fe6b30ee}.
Eliminandola scomparirà la cartella di condivisione.

Fonte: http://www.italiadonna.it/

Per ora è tutto ma tenete d’occhio questo thread: D tanto in tanto verrà aggiornato con nuovi trucchi!!!!
Ciaoo Steven.

La.St.

Annunci

Azioni

Information

One response

2 01 2008
diggita.it

Trucchi & trucchetti per Windows, Linux & Co.

Piccola raccolta D trucchi per pc in generale e per Windows e Linux: come creare un puntatore per mouse personalizzato, Come mettere un messaggio criptato in un immagine e come creare un sondaggio su un blog…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: