La CO2 innalza l’acidità dei mari

16 12 2008

L’aumento D Co2 nell’atmosfera sta innalzando il livello D acidità negli Oceani 10 volte più velocemente D quanto gli scienziati abbiano previsto mettendo in serio pericolo l’esistenza D molti organismi come coralli o militi.
Lo rivela uno studio durato 8 anni. Alla base del problema, le temperature del mare troppo elevate.

Fonte: “City” del 26 Novembre 2008.





Carceri affollate, detenuti in sciopero della fame

8 11 2008

I detenuti D 21 prigioni greche hanno iniziato uno sciopero della fame illimitato contro il sovraffollamento delle carceri. Le prigioni della Grecia ospitano 11600 detenuti con una capienza massima D 7543 posti.

Articolo tratto dal quotidiano gratuito “City” del 4 Novembre 2008 a cura D A.Geraci e B.Montini.





L’Artico è malato: mai così poco ghiaccio. E Reykjavik in un secolo sarà senza

28 10 2008

L’artcio è malato: non c’è mai stato così poco ghiaccio. Il riscaldamento del Pianeta avanza imperterrito e la calotta polare è sempre più sottile e D estensione ridotta, addirittura la seconda inferiore mai registrata.A fare le spese del gran caldo c’è un intero ecosistema che non conta solo gli orsi polari, ma anche trichechi e foche dagli anelli, una delle prede preferite degli orsi. A lanciare l’allarme Artico è il WWF secondo cui, nonostante non C siano ancora i dati definitivi per l’anno 2008, quelli a disposizione sono pericolosamente vicini al record negativo dell’anno scorso, quando la calotta artica si ridusse a soli 4,13 milioni D Km2. “C aspettiamo che i dati definitivi confermano che il 2008 sarà il peggiore o, al massimo, il secondo peggior anno D sempre.” afferma Martin Sommerkorn del programma Artico del WWF.

Articolo tratto dal quotidiano gratuito “E Polis” del 16 Settembre 2008.

A questa notizia se ne aggiunge un’ altra che conferma la previsione degli esperti del WWF: in un secolo, se si andrà avanti D questo passo, l’Islanda rimarrà senza ghiaccio. E’ l’ultimo allarme sul surriscaldamento globale: i ghiacci presenti nel Paese si scioglieranno tutti nel giro di cento anni.
Già oggi nella terra dei fiordi si è riusciti a coltivare il grano per la prima volta…

La.St.





Bambini soldato venduti in Darfur

25 10 2008

Secondo la denuncia delle autorità ugandesi, i ribelli del Lra avrebbero venduto in Darfur 30mila bambini sequestrati nei loro raid. I rapiti vengono in gran parte arruolati a forza come bambini soldato, ma anche sfruttati sessualmente o schiavizzati per lavorare.

Articolo apparso in data 23 Ottobre 2008 sul free press “Metro”.





15 Ottobre 2008: i blogger parlano della povertà – La fame nel mondo nel 2015

15 10 2008

L’Aaas ha recentemente pubblicato uno studio che dovrebbe farci riflettere. L’associazione americana per lo sviluppo della scienza ha calcolato che entro il 2015 nel mondo le persone che soffriranno la fame e la denutrizione saranno 100 milioni in più rispetto alla situazione attuale. Sono cifre allarmanti che necessitano di una soluzione radicale. Per i paesi poveri in cui la situazione è critica servono tecnologie e investimenti finanziari.Secondo gli scienziati la situazione potrebbe anche essere peggiore rispetto a queste previsioni. I governi devono aumentare il proprio impegno per eliminare dal mondo parole come povertà e fame. Non bastano i buoni propositi servono i fatti. E servono al più presto.

Fonte: http://www.haisentito.it/

Per maggiori informazioni andate su http://blogactionday.org.





Epidemia D antrace: è allarme sanitario

14 10 2008

Trentasette persone si sono ammalate nel Kurdistan iracheno, in quello che sembra essere il primo focolaio dell’infezione dagli anni ’80. Il Ministro della salute della regione autonoma irachena ha detto che la malattia sembra essere stata trasmessa dal bestiame.

Articolo preso dal giornale gratuito “EPolis” del 13 Ottoreb 2008.





Africa, lo sviluppo affidato ad un blog

6 10 2008

Il Capo economista del Dipartimento Africa della Banca Mondiale, Shanta Devarajan, ha lanciato AfricaCan.worldbank.org, un blog dove condividere idee e soluzioni sullo sviluppo del continente africano. “Il sogno D un continente libero può diventare realtà.”.

Articolo apparso sul giornale a distribuzione gratuita “City” del 3 Ottobre 2008.