Il Maltempo vi manda ko? Ecco rimedi scientifici naturali per riprendersi!

12 04 2009

Disturbi di natura fisica e psichica legati al vento o al maltempo o ad altri fenomeni metereologici. Sono i sintomi di chi soffre di meteoropatia, una malattia che qualcuno considera ancora “immaginaria” ma che ha anche basi scientifiche.
Lo sostiene Vincenzo Condemi, del BioMeteoLab dell’Università Statale di Milano. Secondo lui nasce tutto dall’ipofisi: una ghiandola del cervello che, quando è brutto tempo e fa freddo, produce un ormone che facilita le sindromi ansiose. I rimedi? Ad esempio, vanno evitati vino, cioccolato e superalcolici. Ottimo, invece, l’aglio: favorisce la circolazione e attenua il mal di testa. Contro gli sbalzi di temperatura, oltre alla fisioterapia, si può ricorrere alle tisane, o agli infusi di camomilla, malva, biancospino, l’ulivo e melissa. Mentre per i soggetti affetti da depressione l’ideale sono ginseng, pappa reale, propoli e miele.

Fonte: “City” del 10 Aprile 2009.

Annunci




Alzheimer più probabile per i depressi

24 06 2008

Attenzione all’Alzheimer. Secondo uno studio olandese e uno americano, chi ha sofferto D depressione ha due volte e mezzo più probabilità degli altri D contrarre il morbo.
Tuttavia, i ricercatori olandesi, hanno precisato che sono necessarie altre ricerche per comprendere appieno il legame tra la malattia D Alzheimer e la depressione: “Non sappiamo ancora se la depressione contribuisce allo sviluppo dell’Alzheimer – hanno confessato – o se un altro fattore sconosciuto causi sia la depressione che la demenza senile.” Dal canto loro, gli scienziati americani sottolineano comunque che la depressione è un fattore D rischio per l’Alzheimer ma non un sintomo precoce del morbo.
In altre parole, non tutti i depressi si ammaleranno. Insomma, ancorché non definitivi, i risultati aiuteranno comunque a capire D più i meccanismi del morbo e creare nuove prospettive D ricerca.

Articolo pubblicato sul quotidiano “City” in data 9 Aprile 2008.