Nel Lazio dal 2001 al 2007 352 tumori per l’amianto

13 04 2009

La Regione rende noto che al Giugno 208 sono stati segnalati all’archivio del Registro Mesoteliomi del Lazio 701 possibili casi. Alla fine della valutazione della documentazione sono risultati 352 casi D mesotelioma – tumore raro, ad elevata letalità e prevalente origine professionale; in molti casi è un indcatore D pregressa esposizione ad amianto – clinicamente confermati per il periodo 2001-2007. L’analisi è stata dunque condotta su 352 casi residenti nel Lazio al momento della diagnosi, separatamente per il periodo 2001-2006 e 2007. Intanto, la Pisana ha avviato il Progetto per la mappatura D materiali conteneti amianto ( Mca ) in tutto il territorio regionale con l’invio D 30000 lettere ad altrettanti soggetti pubblici o privati potenzialmente interessati.

Fonte: “E Polis” del 13 Ottobre 2008.

Articoli correlati:

https://stvenworldnow.wordpress.com/2008/05/12/come-si-smantella-leternit/

https://stvenworldnow.wordpress.com/2008/12/21/ventimila-tumori-dovuti-al-lavoro/





Come si smantella l’eternit?

12 05 2008

“Nel caso in cui un cittadino si accorga D vivere accanto ad un manufatto D Eternit, deve avvertire tramite raccomandata il Sindaco del suo comune e il Direttore del Dipartimento D prevenzione nella propria Asl.”. A dirlo è Fulvio Aurora, Segretario dell’Associazione Italiana Esposti Amianto.
Secondo le sue istruzioni la Asl verifica la pericolosità dell’edificio considerando da quanto tempo l’eternit è esposto all’aria e se C sono abitanti lì vicino. Poi con una prescrizione al proprietario del manufatto ne impone lo smantellamento.
L’amianto può essere rimosso solo da Aziende iscritte nel registro regionale. Il tutto è compiuto con una procedura specifica per la sicurezza dei cittadini e D chi compie la bonifica.

Articolo a cura D Annalisa Serpilli preso dal free press “Metro” del 29 Aprile 2008.